• Per appuntamenti:
  • 0761/304727

Lun - Mar - Gio ( dalle 14 in poi )

Studio Ortopedico Zucchi
Slider

INFILTRAZIONI CON GEL PIASTRINICO

Infiltrazioni con Gel piastrinico: l’impiego di concentrati piastrinici è oggetto di numerosi studi scientifici, che stanno permettendo di approfondire meglio il potenziale biologico delle piastrine in grado di produrre, conservare e liberare dai granuli piastrinici fattori di crescita che favoriscono la riparazione e la rigenerazione tissutale, la secrezione di collagene e modificano la risposta infiammatoria.
I risultati clinici hanno dimostrato che i concentrati piastrinici possono rappresentare una valida alternativa terapeutica sicura e poco invasiva in pazienti affetti da condropatia ed osteoartrite, migliorando la qualità di vita dei pazienti.
I concentrati piastrinici, opportunatamente processati, vengono utilizzati per il trattamento sintomatico dell’artrosi primaria e secondaria (spalla,anca per via ecoguidata, ginocchio, caviglia) e per le tendinopatie.

Artrosi spalla
Studio ortopedico Zucchi Viterbo :gel piastrinico
Viterbo Studio Ortopedico Zucchi Infiltrazioni
Studio ortopedico zucchi acido ialuronico
Studio ortopedico zucchi viterbo artrosi e infiltrazioni ecoguidate
Ortopedia Zucchi a Viterbo:infiltrazioni con gel piastrinico, artrosi, acido ialuronico, ecoguidate

Metodica di preparazione: la preparazione del PRP consiste nel prelievo di sangue venoso autologo (cioè del paziente stesso) che viene successivamente sottoposto a duplice centrifugazione e concentrato. Fondamentalmente, il sangue del paziente viene prelevato, raccolto e centrifugato a velocità variabili fino a che si separa in tre strati: plasma povero di piastrine (platelet poor plasma PPP), plasma ricco di piastrine (platelet rich plasma PRP), e globuli rossi (red blood cells). Di solito si usano 2 giri. La prima rotazione separa il plasma povero di piastrine (PPP) dalla frazione rossa e plasma ricco di piastrine (PRP). Il secondo giro separa la frazione rossa dal PRP. Il materiale con il più alto peso specifico (PRP) verrà depositato sul fondo della provetta. Immediatamente prima dell'applicazione, viene aggiunto un attivatore piastrinico/agonista (trombina bovina e 10 % di cloruro di calcio) per attivare la cascata della coagulazione, producendo un gel piastrinico.
L'intero processo dura circa 12 minuti e produce una concentrazione piastrinica da 3 – 5 volte quella del plasma nativo. Viene successivamente prelevata con siringa sterile ed iniettata nel sito per la patologia da trattare.

Studio ortopedico Zucchi Viterbo: preparazione gel piastrinico
Viterbo, Studio ortopedico Zucchi: infiltrazioni con gel piastrinico

La procedura viene utilizzata per :

-Patologia dei tendini della cuffia dei rotatori della spalla

 

-Patologia del tendine d'Achille

 

-Gonartrosi

 

-Coxartrosi via ecoguidata

 

-Artrosi di caviglia

Patologia della cuffia dei rotatori della spalla

Patologia del tendine d'Achille

Gonartrosi

Coxartrosi via ecoguidata

Artrosi di caviglia

I concentrati piastrini possono rappresentare una valida alternativa terapeutica in pazienti affetti da condropatie , osteoartrite e patologie tendinee